/>		
</div></div></section>
				
				
				<div id=

Archivio Autore

convocazione, del 16 gennaio 2015, ore 17.00, presso la sala consiliare del Comune di Gallicchio (PZ) in via Papa Giovanni XXIII.

Scritto da Roberto Fantini on . Postato in Eventi

Carissimi,

nel rinnovarvi gli auguri di Buon Anno, vi ricordo l’incontro, in 2^251014_verbale n. 6_direttivo 301114_verbale n. 7_direttivo 301214_verbale 8_direttivo relazione al bilancio di previsione 2015 L’o.d.g. resta confermato:

  1. Approvazione dei verbali delle sedute precedenti.
  2. Bilancio preventivo: approvazione.

In allegato alla presente  copia della relazione di bilancio (contenente il bilancio) predisposta dal Collegio dei Revisori ed approvata dal Consiglio Direttivo. Vi invio, inoltre, copia dei verbali degli ultimi tre Consigli Direttivi relativi al 2014.

relazione al bilancio di previsione 2015301214

_verbale 8_direttivo

301114_verbale n. 7_direttivo

251014_verbale n. 6_direttivo

Bilancio Sociale Comune di Gallicchio

Scritto da Roberto Fantini on . Postato in Eventi

L’Amministrazione comunale di Gallicchio, su iniziativa di PRESENZA ETICA, ha presentato il proprio bilancio sociale ai cittadini convenuti consegnando copia scritta che si allega alla presente. Il sindaco, Antonio Salerno, ha illustrato i dati finanziari così come li ha trovati ad inizio del mandato, ha comunicato ai presenti (sala piena) le iniziative già concretizzate in questi primi sei mesi di amministrazione ed ha esposto idee e progetti messi in cantiere e da realizzare nell’immediato futuro. La serata è stata, a parere unanime dei partecipanti, giudicata di grande interesse, molto positiva e rispondente alle esigenze della popolazione. PRESENZA ETICA, in conclusione della serata, ha chiesto al sindaco Salerno e agli amministratori presenti in sala di incontrare ogni fine anno la popolazione per la presentazione del bilancio sociale. Il vicesindaco, Gaetano Montemurro, ha condiviso la richiesta di PRESENZA ETICA, compresa quella di mettere a disposizione della popolazione, prima dell’incontro, un documento pubblico in modo da consentire a quanti lo volessero di poter articolare i propri interventi  e le proprie osservazioni in maniera più precisa e documentata. Sull’esempio di Gallicchio, PRESENZA ETICA invita le amministrazioni ed i sindaci degli altri comuni, a cominciare da quelli iscritti all’Associazione, a fare altrettanto. È opportuno che i soci si attivino per fare richiesta ai propri amministratori di organizzare incontri per la presentazione almeno annuale del bilancio sociale. Il sindaco di Guardia P.ra, Angelo Mastronardi, presente all’incontro tenutosi a Gallicchio, si sta già attivando per replicare l’iniziativa nel proprio comune nel nuovo anno. Potremo approfondire l’argomento al convegno del nostro secondo compleanno che terremo a Gallicchio sabato 13 dicembre 2014, ore 17.00, presso il Teatro comunale, piazza Umberto I. Spero, appena pronto il manifesto, tra domani e dopodomani, di inviarvelo. È prevista una esibizione del Coro Polifonico “LE VOCI DEL SAURO” diretto da Giovanni Mastronardi. La serata sarà arricchita dalla mostra fotografica allestita dal nostro socio Antonio Di Pierro. Parteciperanno alla tavola rotonda, sul tema “TRA NATURA E CULTURA: IL RUOLO DEI PARCHI IN BASILICATA”, i quattro presidenti o vicepresidenti o direttori dei parchi lucani e con loro Enzo Alliegro e Raffaele Vita. Si concluderà la serata con una cena presso la trattoria “Il Rustico” nei pressi degli impianti sportivi sempre di Gallicchio. Il costo previsto per la cena è di € 15,00 pro-capite. Vi chiedo cortesemente di inviarmi tramite mail, nel giro di qualche giorno, il numero delle persone che si fermano a cena per poter organizzare la serata. Il momento della convivialità è fondamentale per la coesione del gruppo, per conoscerci meglio e per scambiarci gli auguri di Natale.

301113_bilancio sociale

301114_bilancio sociale1

 

Bilancio sociale Comune di Gallicchio – 30.11.2014 – Teatro comunale – ore 17.30

Scritto da Roberto Fantini on . Postato in Eventi

Gent.mo Sindaco Dr. Salerno,

l’associazione culturale “PRESENZA ETICA” invita, per domenica 30 novembre 2014, ore 17.30, in piazza Umberto I, presso il locale Teatro comunale (che cortesemente vorrà mettere a disposizione),  l’Amministrazione da Lei guidata ad un incontro con i cittadini per la presentazione del bilancio sociale. Tale iniziativa consente all’Amministrazione di rendere conto ai cittadini delle scelte operate, delle attività svolte e dei servizi resi, partendo dai dati rilevati all’inizio del mandato amministrativo. Consente, inoltre, di esplicitare finalità, politiche e strategie sulle quali la comunità potrà offrire il proprio contributo per migliorarne la qualità e le prospettive. L’adozione del bilancio sociale ha come scopo quello di rendere accessibile, trasparente e valutabile l’operato dell’Amministrazione e di contribuire a migliorare gli aspetti gestionali, comunicativi ed organizzativi dell’attività amministrativa. L’etica della responsabilità politica richiede questo impegno che sicuramente vorrà onorare nel rispetto dei principi della democrazia, della partecipazione e del pluralismo.

Distinti saluti

IL PRESIDENTE

F.to Giovanni ROBERTELLA

Elisa tra cielo e terra

Scritto da Roberto Fantini on . Postato in Eventi

L’Istituto Omnicomprensivo di Villa d’Agri, Presenza Etica e la libreria “Ponzio” vi invitano alla presentazione del libro di Assunta Basentini e Cristina Coviello dal titolo “Elisa tra cielo e terra”. L’incontro si terrà a Villa d’Agri presso la sede centrale dell’Istituto in via Provinciale, n. 183, alle ore 18.30 del 21 novembre 2014. Saranno presenti, oltre allo scrivente, le due autrici, Gildo Claps e Lucia Serino, Direttrice del “Quotidiano della Basilicata”.

L’iniziativa è stata proposta ed organizzata dalla nuova socia di Presenza Etica Giuseppina Curcio alla quale va il nostro ringraziamento per l’idea e per il lavoro svolto.

locandina elisa

I visionari della scuola

Scritto da Roberto Fantini on . Postato in Seminari

Carissimi,

si è conclusa da poco l’iniziativa su “I visionari della scuola”. Devo riconoscere che la Regione ha fatto uno sforzo non indifferente per metter su tutta l’attività organizzativa. L’assessore Raffaele Liberali, quando ci siamo incontrati il pomeriggio del 6 u.s., la prima cosa che mi ha detto è stata: “Ha visto? Ce l’abbiamo fatta!”. Ha ragione l’assessore, perché è stato un compito eccessivamente gravoso, vista la ristrettezza dei tempi a disposizione. Soprattutto ha rimarcato la necessità, già emersa nei gruppi del giorno prima e nella giornata successiva, di continuare questo lavoro di scandaglio per cercare di capire le vere esigenze della scuola lucana al fine di predisporre interventi operativi mirati. Abbiamo dato l’abbrivio a questo grande evento che è cominciato prima della “Buona scuola” del Presidente Renzi e che solo casualmente si è parallelizzato con l’iniziativa della nostra regione. L’assessore ha, ad onor del vero, coinvolto l’associazione fin dai primi momenti di programmazione dell’evento ed ha dato valore anche ai suggerimenti che abbiamo offerto e che poi si sono concretizzati nella fase conclusiva. I lavori si sono svolti con grande partecipazione non solo dell’Ufficio Scolastico Regionale e degli operatori scolastici, ma anche di famiglie, istituzioni, università, ecc. La nostra associazione, attraverso il contributo di numerosi soci intervenuti, ha fatto emergere non pochi elementi di criticità che meritano un’attenta riflessione nel prosieguo dei lavori. Vanno affrontate tematiche come la nuova governance della scuola, l’autonomia, l’organizzazione della rete scolastica, la formazione e l’aggiornamento del personale, le piccole scuole dei centri minori, l’assunzione del personale selezionato tra il 20/30% dei migliori studenti delle scuole secondarie di secondo grado, la progressione professionale del personale (di carriera e retributiva), la ristrutturazione degli edifici scolastici (nel rispetto di una nuova visione degli spazi educativi riferiti all’insegnamento e all’apprendimento) ed altri aspetti più volte richiamati. Questi argomenti sono stati appena sfiorati durante gli interventi e il dibattito, ma vanno approfonditi in maniera più incisiva se si vuole uscire dall’attuale precarietà e se si vuole rendere davvero centrale la scuola e di conseguenza la formazione delle nuove generazioni. La scuola di oggi non ha solo un problema di conoscenze, abilità, competenze che sono comunque indispensabili per l’inserimento nel mondo del lavoro o più semplicemente per saper e poter stare al mondo. Ha soprattutto il dovere di formare persone nuove, di restaurare la persona umana dalle sue fondamenta in un mondo che cambia a ritmi vertiginosi che richiedono quello che in una lezione hanno riferito Andrea Canevaro e Coltilde Pontecorvo (e che non ho potuto leggere nel mio intervento per non rubare troppo tempo): “Anniek Cojean dice che un preside di liceo americano aveva l’abitudine di scrivere, ad ogni inizio di anno scolastico, una lettera ai suoi insegnanti:
Caro professore,
sono un sopravvissuto di un campo di concentramento. I miei occhi hanno visto ciò che nessun essere umano dovrebbe mai vedere:
camere a gas costruite da ingegneri istruiti;
bambini uccisi con veleno da medici ben formati;
lattanti uccisi da infermiere provette;
donne e bambini uccisi e bruciati da diplomati di scuole superiori e università.
Diffido – quindi – dell’istruzione.
La mia richiesta è: aiutate i vostri allievi a diventare esseri umani. I vostri sforzi non devono mai produrre dei mostri educati, degli psicopatici qualificati, degli Eichmann istruiti.
La lettura, la scrittura, l’aritmetica non sono importanti se non servono a rendere i nostri figli più umani”.

MARSICONUOVO

lettera al presidente